Bellaria si aggiudica il Premio Pontremoli 2019 per l’agricoltura di presidio


Nicoletta, Stefano e Federico al Premio Pontremoli
Nicoletta, Stefano e Federico al Premio Pontremoli

Pontremoli, 6 Ottobre 2019

Il Premio, quest’anno, è stato assegnato alle categorie: Difesa della biodiversità; Agricoltura biologica; Eccellenze agroalimentari; Imprenditoria femminile; Premio Cultura della Montagna; Premio speciale ‘Educazione’ e Premio Aree interne. A questi si aggiungono due targhe per la ‘fedeltà’ ad aziende che hanno garantito la continuità della presenza sul territorio per generazioni e alle quali la Cia Toscana Nord vuole dare un riconoscimento per l’impegno e il lavoro svolto.

A ricevere questo prestigioso riconoscimento sono stati: Anna Pirani di Borgo San Lorenzo (Firenze), per la categoria Difesa della Biodiversità; Nicoletta Dicova di Chianni (Pisa), per la categoria Agricoltura biologica; Filippo Mannini Antona di Massa per la categoria Eccellenze agroalimentari; Francesca Quattroccolo di Mulazzo (Massa) per la categoria Imprenditoria femminile. Il Premio speciale ‘Educazione’ è stato assegnato a Paola Scarpellini (Pisa); il Premio Cultura della Montagna a Maurizio Carucci, contadino e cantautore di Genova e il Premio Aree interne a Franca Giannecchini di Matanna (Lucca).

  • Agricoltura biologica: Nicoletta Dicova (nata nel 1981) – Azienda Bellaria Motivazione: «Per aver scelto la via non semplice della viticoltura naturale. L’azienda agricola ‘Bellaria’ spinge in avanti il confine dell’enologia sostenibile».

Link all’articolo di CIA Toscana

0 visualizzazioni0 commenti